Schermata 2015 08 06

Sicuramente è vero ciò che si afferma nella prima videolezione: è difficile elencare punto per punto che cosa si apprende alla fine del corso, o almeno non lo si può fare con la stessa puntualità con cui lo si riesce a fare se si parla di un corso CCNA, per dire; tuttavia, per quanto mi riguarda, su questo aspetto mi sento di poter dire che il videocorso è stato esattamente come me lo aspettavo, e quindi questa caratteristica non ha assolutamente rappresentato una nota negativa. Mi spingo anche a dire che non poteva che essere così, visti gli argomenti trattati.
 
E' corretto anche che gli argomenti siano stati esposti sotto un'ottica quanto più possibile vendor-free, trattandosi fondamentalmente di una lunga trattazione di concetti teorici e non di videolezioni registrate con l'intenzione di insegnare a configurare un apparecchio piuttosto che un altro.
 
Non sono tanto d'accordo con la Cisco, invece, quando afferma che i requisiti minimi corrispondono a una CCENT e che la CCNA è soltanto raccomandata. E' vero che i miei concetti di CCNA hanno bisogno di una rispolverata, non occupandomi di reti Cisco ogni giorno per lavoro, però sono convinto che un livello di conoscenza CCNA debba essere indicato come il minimo indispensabile.
Penso anche, a volerla dire tutta, che per avere una comprensione veramente profonda e totale degli argomenti sia opportuno anche qualcosa di più di una CCNA come livello di partenza; nella CCNA non si affronta lo switching di Layer 3, per dire, e quando ne parli bisogna per forza di cose prendere le affermazioni che fai per vere, ma chi non conosce l'argomento non ha conoscenze proprie pregresse a cui rimandarsi. E anche quando parli dei concetti di security, se ricordo bene, fai un rimando a dei concetti di CCNA Security.
Sicuramente con la CCNA si capiscono molto bene tutti i concetti generali e si può più che tranquillamente affrontare l'esame, ma col senno di poi forse avrei fatto prima un corso per la CCNP e poi avrei fatto un piccolo passo indietro alla CCDA.
 
Passando alle singole videolezioni, sicuramente per seguirle al meglio è assolutamente indispensabile leggere anche il libro. Io per brevità non l'ho fatto sempre, e qualche volta senza una traccia scritta mi è capitato di perdere la concentrazione, perché in ogni video vengono date veramente una marea di informazioni.

In ogni caso, intendiamoci, io sono assolutamente soddisfatto dell'esperienza: avrò bisogno di riprendere in mano i libri e di rivedere le videolezioni per assorbirne meglio i contenuti rispetto a quanto già sono riuscito a fare e ripetere quanto ho già imparato, ma rimane comunque il fatto che alla fine del viaggio mi ritrovo una certificazione in più e al tempo stesso delle nuove conoscenze, e questo non può che portarmi a un giudizio globalmente positivo. Su questo potete tranquillamente non avere alcun dubbio.

Questo studente possiede la certificazione ottenibile con il corso CCDA
ed ha proseguito verso la certificazione ottenibile con il corso CCNP R&S Online